Criptomonete

Bitcoin (BTC e BCC), Hard Fork e Segwit2x

Print Friendly, PDF & Email

Il Bitcoin cryptomoneta nata nel 2009, risente della sua anzianità, in questo momento l’intera infrastruttura su cui poggia non resiste all’enorme volume di transizioni generando enormi ritardi di diverse ore, in qualche caso anche giorni.
Tale ritardo ormai giunto a tempi insopportabili per un mondo digitale e rapido, per tale motivo in questi giorni si sta assistendo ad un restyling della moneta.

Siamo ad un passo dalla storia, il mondo delle cryptomonete tra il 27 Luglio e il 4 Agosto affronta uno dei momenti più complessi dalla nascita del Bitcoin, ad oggi le richieste di transazioni sono pari a circa 350.000 giorno, calcolando l’emissione di un blocco da 1 mb circa ogni 10 minuti. Un numero decisamente alto, mai si pensava ad un tale risultato, ad ogni modo per mesi si sono susseguite proposte e soluzioni, ma la storia insegna come già avvenuto per altre cryptomonete che la soluzione al problema passa per due strade, come ad esempio è avvenuto per il Litecoin (LTC) e l’Etherum (ETH).

Nel caso dei LiteCoin e Etherum la “potenza” delle monete è stata incrementata in due modi diversi:

  • Nel caso del LiteCoin, si è modificato il codice sorgente della moneta, modifica eseguita poi da tutti coloro che ne gestisco le transazioni. Una modalità auspicabile anche se complessa in quanto vanno aggiornati tutti i sismi informatici che afferiscono alla moneta, ma nel contempo non ne cambiano l’uso e le modalità di scambio.
  • Nel caso dell’Eteherum invece la storia ha insegnato una seconda modalità, che a me non piace. C’e’ stata una biforcazione, tra il nuovo Etherum (ETH) diverso dalla prima moneta lanciata sul mercato e dalla seconda che ha invece subito la modifica software che ha prodotto l’Etherum Classic (ETC).

Due modalità diverse che hanno prodotto nel primo caso una complessa organizzazione dovuti agli aggiornamenti di tutti i server e i wallet, mentre nel secondo caso c’e’ stata di fatto la nascita di una seconda moneta dividendo e depotenziandola.

Cosa sta avvenendo con il BitCoin ad Agosto 2017?
 
E’ nato il bitcoin-core (BCC) moneta tradizionale, mentre ad oggi (1 Agosto 2017), i miners, cioè coloro che gestiscono le transazioni stanno iniziando l’installazione dell’upgrade denominato “Segwit2x”, aumentando di fatto il blocco a 2mb. Tale soluzione bloccherà di fatto i vari Exchange, Wallet, piani di investimento, per adeguare i sistemi. Intanto alcuni exchange come yobit hanno convertito nei wallet i BTC in BCC, di fatto facendo perdere valore alle monete conservate, ad oggi 1 BTC vale circa 2300 euro, mentre un BCC ne vale 300.
Se in tutto questo ci mettiamo anche la chiusura di BTC-E, da anni presente sul mercato,il momento per le cryptomonete non è dei migliori.

Nel momento in cui sto scrivendo, molti siti, miners hanno annunciato che dal 28 Luglio al 4 Agosto circa tutte le operazioni sono sospese per adeguamento a Segwit2x un segnale positivo, vuol dire che c’e’ accordo tra tutti i miners.

Intanto che il mondo delle Cryptomonete resta con il fiato sospeso, potete tranquillamente investire in una delle società che ad oggi hanno dimostrato di essere solide e di saper gestire le turbolenze del mercato.

Intanto ecco alcune prove eseguite sulle migliori Hyip (del momento)

Le migliori Hyip dove investire bitcoin e criptomonete

HyipPercentuale minima giornoGiorni settimanaliRegistrazione accountVoto personale 0-10Note
Usi-Tech1%Lunedì - MartedìUsi-Tech7Stabile, consigliata per investimenti lunga durata
Bitpetite3,6% o 4,5%7 giorniBitpetite6Alti interessi, alto rischio
Investellect1%7 giorniInvestellect6Presente da anni, assistenza fornita, ma migliorabile, ottimi prodotti
Hour Pay 1,1%7 giorniIn attesa di analisi5Realtà giovane, strano sistema di investimento, non rispondono più alle mail di assistenza. Non consigliato per ora
BitConnect1% 7 giorniBitConnect7Un po' diverso come concetto Hyip, in realtà si acquista un vera moneta (il BitConnect) e la si presta ottenendo un rendimento. Al momento un ottima modalità di investimento.
Aggiornato al 13 Ottobre 2017

Attenzione: Le Hyips sono attività ad alto rischio di investimento, va versato solo quanto si è disposti a perdere.
L'elenco qui riportato non è un invito o consiglio all'investimento, ma una mia personale analisi.

Classe '75, si dedica alla sua passione di sempre, l’informatica. Inizia la sua attività nel 1998 gestendo un internet provider configurando router CISCO e Modem 33,6 Kbit/s. Dal 2001 si dedica alla realizzazione di servizi web,SOAP,WSDL, DTT (Digitale Terrestre), protocollo MHP per servizi interattivi del digitale terrestre. Dal 2006 cura e gestisce CMS ottimizzati per le attività SEO, si occupa di comunicazione web per aziende e campagne politiche. Dal 2008 al 2012 è Consigliere Nazionale di Assoprovider (www.assoprovider.net), carica ricoperta per 2 mandati consecutivi fino al Maggio 2012. Da Luglio 2011 affianca le attività di comunicazione, informatizzazione, razionalizzazione delle risorse economiche e contrasto all'evasione per il Comune di Napoli curando la delega all'informatizzazione.

Post precedente

Importare i post da Facebook a WordPress possibile con il plugin Fanpage Import

Post successivo

Investire criptomonete con USI-TECH

Commenti al post

Scrivi qui un tuo commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *