Connessioni internet

Connessione LTE, 4G

Print Friendly, PDF & Email

La connessione LTE fa parte delle tecnologie pre-4G e non propriamente 4G, ad ogni modo l’utilizzo intenso del termine 4G per fini commerciali ha indotto l’ITU ad applicare il termine 4G anche all’LTE.

L’LTE nasce come sistema d’accesso mobile a banda larga (Broadband Wireless Access) non facente

LTE Vodafone
LTE Vodafone

parte della quarta generazione (4G) ancora in fase di sviluppo che dovrebbe raggiungere velocità pari a 1 Gb/s.

LTE è parte integrante dello standard UMTS, ma prevede numerosi miglioramenti tecnologici ed in particolare le novità introdotte con la nuova tecnologia LTE si traduce in un maggior numero bit al secondo per ogni Herz, circa 3 volte maggiore dell’HSPA la più evoluta versione dell’UMTS.

LTE Wind
LTE Wind

Le specifiche tecniche della connessione LTE sono le seguenti: velocità di trasferimento dati in download fino a 326,4 Mb/s (quando scarichiamo file) e upload 86,4 Mb/s (quando carichiamo o inviamo file), ma ciò che sarà maggiormente evidente agli utenti sono i suoi 10ms di RTT (Round Trip Time), contro i 70 ms dell’HSPA ed i 200 ms dell’UMTS.

Una caratteristica fondamentale della connessione LTE è la possibilità di potersi adattare a diverse bande di frequenza, utilizzando anche quelle ormai in disuso del GSM o le più attuali UMTS-WCDMA, oltre alle nuove bande a 2,6 GHz. Ovviamente è possibile aggiungere nuove bande anche in futuro.
Attualmente le frequenze utilizzate dalla tecnologia LTE in Italia sono le seguenti:

  • 800 MHz, in attesa che le frequenze tv 794 MHz – 858 MHz e i canali dal 61 al 69 del digitale terrestre, si liberino.
  • 900 MHz, liberate a breve dal sistema GSM
  • 1800 MHz, attualmente utilizzati da alcuni canali GSM
  • 2600 MHz, frequenze liberate dal Ministero della Difesa per scopi militari e da alcuni radar

Le prestazioni in mobilità sono state nettamente migliorate, nessun problema di connettività per dispositivi fino a 350 km/h, test positivi si hanno anche con velocità sino ai 500 km/h.

Uno dei problemi maggiori della connessione LTE ricade sui costi di infrastruttura nettamente maggiori

LTE - Tre
LTE – Tre

rispetto alle tecnologie UMTS. Le tecnologie HSPA e HSPA Evolution risultano nettamente più economiche della tecnologia LTE perché utilizzano la stessa copertura radio della rete UMTS, preservando gli investimenti, mentre per la connessione LTE è necessaria una copertura radio dedicata aggiuntiva a quella dell’UMTS o GSM.

Anche l’LTE come l’HSPA rendono la tecnologia WiMAX poco appetibile offrendo maggiore copertura, inoltre la rete LTE è interamente basata sul protocollo IP e supporta sia IPv4 che IPv6, grazie alla tecnologia OFDM (Orthogonal Frequency-Division Multiplexing) è possibile ottenere elevati data rate anche in presenza di forti interferenze.

LTE - TIM
LTE – TIM

I sistemi di accesso Downlink utilizzano la tecnologia OFDMA, quella e Uplink utilizza l’SC-FDMA che consente di avere un rapporto picco/potenza media di dimensioni ridotte, molto importante perché si incrementa la durata della batteria.

Classe '75, si dedica alla sua passione di sempre, l’informatica. Inizia la sua attività nel 1998 gestendo un internet provider configurando router CISCO e Modem 33,6 Kbit/s. Dal 2001 si dedica alla realizzazione di servizi web,SOAP,WSDL, DTT (Digitale Terrestre), protocollo MHP per servizi interattivi del digitale terrestre. Dal 2006 cura e gestisce CMS ottimizzati per le attività SEO, si occupa di comunicazione web per aziende e campagne politiche. Dal 2008 al 2012 è Consigliere Nazionale di Assoprovider (www.assoprovider.net), carica ricoperta per 2 mandati consecutivi fino al Maggio 2012. Da Luglio 2011 affianca le attività di comunicazione, informatizzazione, razionalizzazione delle risorse economiche e contrasto all'evasione per il Comune di Napoli curando la delega all'informatizzazione.

Post precedente

I migliori browser per Android

Post successivo

DNS modificati su 300 mila router anche in Italia (D-Link, Hamlet, Micronet, TP-Link, Kraun e altri)

Commenti al post

Scrivi qui un tuo commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *