Antivirus e sicurezzaSpybot combatterloVirus combatterli

HijackThis non si scarica o si chiude automaticamente

Se HijackThis si chiude automaticamente, è il segnale evidente che il PC è infetto da un rootkit o spyware o trojan o similare, infatti ormai molti di questi programmi riconoscono il nome del programma che si sta eseguendo, chiudendolo automaticamente per non essere trovati ed eliminati. Questi rootkit evitano di scaricare programmi come HijackThis o Spyware S&D e altri programmi utili al controllo, chiudendo immediatamente la finestra di download.

C’e’ una soluzione al problema anche se complessa, da seguire attentamente. Per prima cosa scarichiamo HijackThis rinominato (riportato in fondo alla pagina) si chiama aa.exe, non è altro che il programma rinominato, in modo che sia difficile capire che si sta scaricando HijackThis.

Una volta scaricato è inutile rinominarlo HijackThis o eseguirlo perché comunque si chiuderà  alla prima esecuzione, perché il controllo viene fatto sull’intero programma, se viene trovato il nome HijackThis, viene chiuso.

Per prima cosa scaricare questi programmi ed eseguirli:

Questo dovrebbe eliminare la presenza del Rootkit:
GROMOZON
Scarichiamo anche Prevx qui: http://www.prevx.com, cliccare sul tasto Download Prevx1
Eseguiamo Prevx1, non è complicato e facciamo una scansione del sistema.In molti casi, alcuni rootkit, spyware e malware, sono individuati ed eliminati, per provare, basta eseguire HijackThis, se non viene chiuso, possiamo ritenere di averlo eliminato.

Una prova definitiva può essere fatta solo dopo un riavvio del sistema, perché solitamente se non si elimina completamente ogni riferimento al rootkit, al primo riavvio si installa nuovamente.
Se ciò dovesse accadere o Prevx1 dovesse fallire, seguite queste pagine.
Non sono la soluzione al problema, ma tutte queste azioni possono portare alla soluzione del problema.Scarichiamo CCleaner.

Classe '75, si dedica alla sua passione di sempre, l’informatica. Inizia la sua attività nel 1998 gestendo un internet provider configurando router CISCO e Modem 33,6 Kbit/s. Dal 2001 si dedica alla realizzazione di servizi web,SOAP,WSDL, DTT (Digitale Terrestre), protocollo MHP per servizi interattivi del digitale terrestre. Dal 2006 cura e gestisce CMS ottimizzati per le attività SEO, si occupa di comunicazione web per aziende e campagne politiche. Dal 2008 al 2012 è Consigliere Nazionale di Assoprovider (www.assoprovider.net), carica ricoperta per 2 mandati consecutivi fino al Maggio 2012. Da Luglio 2011 affianca le attività di comunicazione, informatizzazione, razionalizzazione delle risorse economiche e contrasto all'evasione per il Comune di Napoli curando la delega all'informatizzazione.

Post precedente

Continuano le truffe via e-mail per gli aiuti nel Sud-Est Asiatico.

Post successivo

Problema cisvc.exe

Commenti al post

Scrivi qui un tuo commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.