Connessioni internet

hsdpa – hight speed downlink packet access

Print Friendly, PDF & Email

La tecnologia HSDPA, denominata commercialmente HIGHT SPEED DOWNLINK PACKET ACCESS, è disponibile per i dispositivi di telefonia mobile, vanta una velocità massima di connessione paragonabili a quelle di una linea ADSL.
La tecnologia HSDPA ha una velocità asincorana, la velocità massima teorica che può in ricezione è di 3,4 Mbps, mentre la velocità massima teorica di trasmissione è di 384 Kbps. Nella sua versione standard ha una velocità minima di 1,8 Mbps, ma può essere raddoppiata fino ai 3,4 Mbps. E’ un’estensione della tecnologia UMTS, migliora i tempi di latenza e utilizza i canali di comunicazione in modo più efficiente.

Attenzione si parla sempre di velocità massime e teoriche, questo vuol dire che la tecnologia HSDPA, in particolari condizioni può offrire quelle velocità. Nell’utilizzo pratico, si riscontrano prestazioni nettamente inferiori, dovuti alla scarsa copertura, al traffico dati presente nella cella in cui ci si trova, ecc..

La tecnologia HSDPA  una estensione del servizio UMTS, ed è disponibile quindi, ovunque vi sia disponibilità della tecnologia UMTS.

Questa tecnologia viene anche indicata con 3,5G, per indicare che è una estensione del servizio UMTS.

Classe '75, si dedica alla sua passione di sempre, l’informatica. Inizia la sua attività nel 1998 gestendo un internet provider configurando router CISCO e Modem 33,6 Kbit/s. Dal 2001 si dedica alla realizzazione di servizi web,SOAP,WSDL, DTT (Digitale Terrestre), protocollo MHP per servizi interattivi del digitale terrestre. Dal 2006 cura e gestisce CMS ottimizzati per le attività SEO, si occupa di comunicazione web per aziende e campagne politiche. Dal 2008 al 2012 è Consigliere Nazionale di Assoprovider (www.assoprovider.net), carica ricoperta per 2 mandati consecutivi fino al Maggio 2012. Da Luglio 2011 affianca le attività di comunicazione, informatizzazione, razionalizzazione delle risorse economiche e contrasto all'evasione per il Comune di Napoli curando la delega all'informatizzazione.

Post precedente

Problema cisvc.exe

Post successivo

bug linux

Commenti al post

Scrivi qui un tuo commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *