Realizzare un sito web

Importare i post da Facebook a WordPress possibile con il plugin Fanpage Import

Print Friendly, PDF & Email

Importare i post da Facebook a WordPress è finalmente possibile grazie al plugin Fanpage Import. Prima di entrare nel dettaglio del suo funzionamento e delle importanti novità chiariamo una cosa importante.
Facebook cerca di limitare tale tipo di operazione, fino al 2012 era possibile eseguire import dei post grazie alla pagina RSS disponibile per tutti i profili, pagine e gruppi. Avere un canale RSS consentiva di creare plugin dettagliati e automatismi necessari per prelevare post e immagini da Facebook con estrema semplicità. Come facilmente ipotizzabile il rischio di spostare il contenuto verso un sito esterno è un forte rischio per Facebook, per tale motivo dal 2013 non è più presente alcun RSS.

Tale funzione però è importante e finalmente dopo anni c’è chi ha realizzato un ottimo plugin che sfrutta le API di Facebook per importare i post. Tale metodologia è più lenta e meno precisa, ma è funzionale e fa il suo lavoro più che egregiamente.

Il plugin  Fanpage Import importa perfettamente i post pubblicati in una pagina Facebook, ma ne gestisce anche a ritroso nel tempo. Ad esempio nel mio caso ho importato oltre 3000 post da alcune pagine Facebook dal 2017 fino al 2011. L’operazione di import è semplice anche se non ben spiegata e per me è stata una sorpresa in quanto non era ben spiegata nella loro pagina tale possibilità.

Come importare i post “passati” da Facebook a WordPress
L’operazione è molto semplice, è sufficiente indicare quanti post importare ad ogni “Import”, (io ho scelto sempre 100), e cliccare sul tasto “Import”. L’attesa o meglio il tempo necessario per importare 100 Post è di oltre 30 minuti. Un tempo molto alto, ma che comunque sembra funzionare bene in quanto ad ogni import viene prelevata e assegnata data e l’orario del post importato, viene elaborato un titolo prelevato dalle prime parole del testo che trova e in fine viene utilizzata la prima immagine che trova nel post come immagine in evidenza.

Il massimo numero di post importabili per singola sezione è pari a 100, per cui se dovete importare 1000 post, è necessario eseguire 10 volte la funzione import, eventualmente anche a distanza di giorni, in quanto il plugin memorizza e riprende l’import ad ogni lancio, scartando quelli già prelevati.

Ma vediamo in modo schematico i vantaggi e svantaggi.

Pro

  • E’ sufficiente indicare l’ID della pagina Facebook come parametro;
  • È possibile impostare il numero di post da prelevare ad ogni controllo, fino ad un massimo di 100;
  • È possibile selezionare l’intervallo con cui prelevare i post, io consiglio un tempo non inferiore all’ora.
  • Importa solo una foto, la prima che trova nel post, la usa in modo automatico come immagine in evidenza e come immagine nel testo.
  • Consente di selezionare l’autore da attribuire ai post importati;
  • Consente di selezionare la categoria da attribuire ai post;
  • Importa in modo corretto la data del post, trasmettendola al post in fase di creazione;
  • Importa bene titolo e descrizione. Ottimo se si pensa che il titolo nei post di Facebook non esiste. Viene usato il primo rigo come titolo del post;

Contro

  • Gestisce import solo da “pagine” Facebook, non da profili o gruppi.
  • Consente di inserire un solo id, quindi può importare solo da una pagina Facebook;
  • Quando importa molti post impiega molto tempo, ma funziona;
  • Importa solo una foto e la usa come immagine in evidenza oltre che immagine del post, utilizzandola due volte tra il testo rilevato;
  • Non è possibile creare delle regole, ad esempio se nel testo del post trovi una “parola” attribuisci questa categoria, ecc…
  • Importa solo i post, se ci sono post provenienti da condivisioni o video, sono scartati;

Un gran bel plugin davvero comodo che potete trovare qui: FanPage Import per WordPress

Classe '75, si dedica alla sua passione di sempre, l’informatica. Inizia la sua attività nel 1998 gestendo un internet provider configurando router CISCO e Modem 33,6 Kbit/s. Dal 2001 si dedica alla realizzazione di servizi web,SOAP,WSDL, DTT (Digitale Terrestre), protocollo MHP per servizi interattivi del digitale terrestre. Dal 2006 cura e gestisce CMS ottimizzati per le attività SEO, si occupa di comunicazione web per aziende e campagne politiche. Dal 2008 al 2012 è Consigliere Nazionale di Assoprovider (www.assoprovider.net), carica ricoperta per 2 mandati consecutivi fino al Maggio 2012. Da Luglio 2011 affianca le attività di comunicazione, informatizzazione, razionalizzazione delle risorse economiche e contrasto all'evasione per il Comune di Napoli curando la delega all'informatizzazione.

Post precedente

Provata l'app Santino Safety System per non distrarsi in auto con il cellulare 

Post successivo

Bitcoin (BTC e BCC), Hard Fork e Segwit2x