Realizzare un sito webSEO (posizionare i siti web)

Ecco il numero di visite per avere un sito web di successo

Ho fatto un piccolo esercizio matematico per cercare di dare una risposta al numero minime di visite che un sito web deve avere per iniziare ad essere “interessante”.

Abbiamo il nostro blog, sito web o e-commerce, controlliamo in modo spasmodico il numero di visite che riceviamo, ma ci chiediamo se il numero di visitatori unici sia un buon numero che ripaga i nostri sforzi e sufficienti per rivendere spazzi pubblicitari.

Ecco la risposta alla domanda, che dettaglierò nel seguito, ma vi indico subito due valori a cui fare riferimento:

  • almeno 1000 visitatori unici al giorno;
  • almeno 30.000 pagine visitate al mese;

Ecco questi due valori rappresentano per me un primo obiettivo per i siti web che curo sotto il profilo SEO e nelle prossime righe spiegherò perché e come li ho calcolati.

Per prima cosa va tenuto ben presente un aspetto semplice: è necessario confrontare i dati d’accesso solo tra siti web simili tra loro, aventi lo stesso target, pur con argomenti diversi.

Ogni altra variabile che differisce tra due siti web influenza in modo consistente le analisi statistiche d’accesso ai due siti.

In ultimo, i dati rilevati dal numero di visitatori e sul numero di pagine, vanno rilevati tutti allo stesso modo, con lo stesso strumento e possibilmente da servizi esterni come ad esempio Analytics e W3Counter. Il motivo di tale scelta è nel differente modo di calcolare il numero di visitatori che può variare fino ad oltre il 40% come ho analizzato nel post su come calcolare il numero di visitatori con Analytics, W3counter e plugin WordPress.

Perché un sito web deve avere almeno 30.000 pagine mese visualizzate?

Ecco come ho calcolato questo risultato, ma è molto semplice.

L’esperienza

Un sito web che tratta argomenti comuni e non di nicchia ha un buon feedback dai visitatori quanto più ci si avvicina al valore minimo di 30.000 pagine web visitate al mese.

Moltissimi miei clienti e il mio stesso sito ha iniziato ad avere commenti, link, recensioni, email e interazioni social una volta raggiunte le 30.000 pagine mese.
Attenzione però un sito web con 30.000 pagine visitate mese ha raggiunto questo risultato solo perché si è lavorato in modo serio e costante. Un sito che ha 30.000 pagine mese visitate è un valore già molto alto impossibile da raggiungere senza alcuna attività di ottimizzazione dei contenuti.
Ad ogni modo, un sito web inizia ad essere appetibile quando raggiunge le 2000 pagine visualizzate al mese. Appetibile intendo iniziano ad arrivare le prime email al cliente, ci sono i primi contatti telefonici. In media ho potuto analizzare circa 2 contatti al mese. Ovvio che molto dipende dal target del sito web, ad esempio ho tra i miei clienti una azienda che produce valvole cardiache. Un segmento molto di nicchia. In questo caso i numeri diventano sensibilmente più piccoli e ottengo ottimi risultati già con 1000 pagine web visualizzate al mese, un numero molto modesto e semplice da raggiungere.

I contratti di rivendita per spazi pubblicitari

Ho analizzando i valori minimi richiesti nei contratti di rivendita per spazi pubblicitari e advertising online.
A conferma di quanto ho descritto, vi sono i parametri minimi che bisogna avere per stipulare un contatto di rivendita spazi pubblicitari.
Queste aziende (ho verificato sia quelle italiane che estere), pagano in funzione del numero di visualizzazioni dei loro banner esposti sui siti web. Tra i parametri minimi vi è appunto un limite minimo di 30.000 pagine mese visualizzate.

Perché un sito web deve avere almeno 1000 visitatori unici al giorno?

Con la stessa logica ho analizzato tutte le interazioni che si sono avute sui siti web che curo. Ecco quanto più ci si avvicina ai 1000 visitatori unici al giorno, l’attività degli utenti migliora e produce un utile al sito. Anche qui va precisato che in media un sito inizia ad essere “interessante” raggiunti in media le 1000 visite uniche al mese. Un numero abbastanza semplice da raggiungere.

Ad ogni modo i due parametri sono tra loro legati o meglio per siti web con un target abbastanza comune i due parametri sono nel rapporto di 1 visitatore guarda in media 1.4-2 pagine.

È bene comunque tenere presente che qui stiamo parlando di siti web che trattano argomenti di pubblico dominio e non argomenti di nicchia. Ad esempio viaggi, informatica, tecnologia, cucina, moda, viaggi, abbigliamento, arredamento, vendita online di prodotti tipici, ecc…

Diverso invece il discorso per i siti fortemente verticali e di nicchia dove tutti i valori tendono ad essere più bassi e molti diversi da sito a sito.

Faccio riferimento ad esempio a siti medicali o di divulgazione scientifica particolarmente avanzati.

E voi condividete la mia analisi considerando la vostra esperienza sui vostri siti web?

Classe '75, si dedica alla sua passione di sempre, l’informatica. Inizia la sua attività nel 1998 gestendo un internet provider configurando router CISCO e Modem 33,6 Kbit/s. Dal 2001 si dedica alla realizzazione di servizi web,SOAP,WSDL, DTT (Digitale Terrestre), protocollo MHP per servizi interattivi del digitale terrestre. Dal 2006 cura e gestisce CMS ottimizzati per le attività SEO, si occupa di comunicazione web per aziende e campagne politiche. Dal 2008 al 2012 è Consigliere Nazionale di Assoprovider (www.assoprovider.net), carica ricoperta per 2 mandati consecutivi fino al Maggio 2012. Da Luglio 2011 affianca le attività di comunicazione, informatizzazione, razionalizzazione delle risorse economiche e contrasto all'evasione per il Comune di Napoli curando la delega all'informatizzazione.

Post precedente

Confronto tra Google Analytics e plugin statistici WordPress

Post successivo

La doppia batteria per aumentare autonomia agli smartphone Android

38 Commenti

  1. 16 maggio 2017 at 15:34 — Rispondi

    Tengo da più di 4 anni un blog di un argomento considerato di nicchia, l’alter moderna e contemporanea, ma nel corso del tempo e grazie al costante aggiornamento dei contenuto il numero dei visitatori è in crescita costante. Quando l’ho creato non avevo intenzione di monetizzarci, giusto creare uno spazio in cui parlare liberamente della mia passione. Penso che la riuscita di un blog non dipenda solamente dal numero di visite ma anche dalla soddisfazione personale che riesce a produrre.

    • 18 maggio 2017 at 14:12

      Certo, quello sempre, anche io non vedo solo la parte economica, anzi, mi appassiona di più quella sperimentale e personale.
      Ma c’e’ un business su sui si basano molte attività e aziende.

  2. 11 marzo 2017 at 16:19 — Rispondi

    Il mio blog ha un paio d’anni di vita, ma solo negli ultimi mesi ho cercato di farlo crescere…continua ad avere poche visite, circa 300 utenti unici al mese. C’è qualcosa che posso fare (oltre a cercare di pubblicare articoli con maggiore frequenza?). Grazie mille! Il blog è http://www.nonsolostreetfood.com a presto!

    • 17 marzo 2017 at 14:43

      Non so sui social soprattutto facebook, se pubblichi post e se hai molte interazioni li. Il tuo targhet è turistico, 300 sono un buon numero sicuramente vista la concorrenza, non è un segmento semplice.

  3. 9 febbraio 2017 at 9:32 — Rispondi

    Buon giorno , il mio blog sembra che stia crescendo, come ti ho detto già ieri, da quindici visite al giorno di media, siamo passati alle duecento, duecentocinquanta, avvolte anche trecento visualizzazioni di pagina giornaliere. almeno il contatore dice così : visualizzazioni di pagina duecentonovantasette. Ho gli annunci pubblicitari con adsens me li hanno approvati, é un buon segno? Secondo te prima o poi riuscirò a guadagnare qualcosina? Grazie per la consulenza. Un caro saluto.

  4. 8 febbraio 2017 at 11:48 — Rispondi

    Ciao Felice , Il mio blog di cucina pertuttiigustilericettediferdinando.blogspot.com ha raggiunto le 18000 visualizzazioni totali. Lo scorso mese ha totalizzato settemila visualizzazioni. In alcuni giorni arrivo a trecento in altri un po meno. Secondo te sono sulla buona strada?
    Grazie mille per la tua consulenza. un saluto.

  5. Giuseppe Pocchiari
    1 febbraio 2017 at 22:29 — Rispondi

    Salve , ho aperto il mio blog di cucina un mese fa circa e da subito ha fatto 300 v. Al giorno con pochi accorgimenti ho raggiunto subito 1000 al giorno , ho aggiunto ieri google assenze ed è in fase di accettazione … Quanto ci riuscirò a guadagnare ?? Grazie mille

    • 9 febbraio 2017 at 12:02

      Per ora non moltissimo con 1000 visite al giorno uniche. Sono pochi centesimi per click, qualche euro al mese anche meno. Ci vogliono almeno 10 volte il numero di visite attuali. Ma vedo che la strada è buona e si cresce.

  6. 26 gennaio 2017 at 17:57 — Rispondi

    Per il periodo 26 dic 2016-25 gen 2017 (dati Google Analytics) ho questo report:

    Sessioni 3.450
    Utenti 2.888
    Visualizzazioni di pagina 4.512
    Pagine/sessione 1,31
    Durata sessione media 00:00:46
    Frequenza di rimbalzo 86,78%
    % nuove sessioni 82,75%

    Ho un mio sistema di statistiche per il sito e i dati differiscono enormemente da quelli di Google Analytics:

    questi i dati di solo ieri mercoledì 25 gennaio 2017 e sono costanti nel tempo tranne scarti + o – 800 sulle pagine viste

    Page Views 10029
    Visits 8356
    Unique Visitors 1476
    Users Currently Online 32
    Avg. Page Views Per Visit 1,20
    Avg. Page Views Per Hour 418,17
    Avg. Page Views Per Day 10.029,00
    Avg. Visits Per Day 8.356,00
    Avg. Unique Visitors Per Day 1.476,00
    Unique Pages Logged 30

    Grazie se riuscirai ad indicarmi qualcosa in merito.

    • 26 gennaio 2017 at 20:06

      Il dato importante è: Unique Visitors: 1476. Un numero buono su cui lavorare sulla frequenza, costanza e qualità dei testi, ma ancora bassa. Ma come andamento è ottimo. Interessante anche il numero di volte che un visitatore ritorna è interessante, ma per ora si deve lavorare sui visitatori unici.

  7. 19 gennaio 2017 at 23:43 — Rispondi

    Ciao! Da 2 settimane ho ripreso in mano un blog che non curavo da anni, è un blog d’opinione che parla di politica e attualità. ho ricominciato a scrivere articoli ogni giorno colaborando con un altro autore, ho fatto una pagina facebook e ho cominciato a condividere su gruppi tematici (sempre su fb). Purtroppo non ho ancora associato google analitycs per questioni tecniche alle quali porrò rimedio in circa una settimana. Le statistiche di blogger mi danno 42.000 visualizzazioni (in 14 giorni) e una media di 3000 visite giornaliere, tieni presente che in queste 2 settimane ho fatto 2 giorni sotto le mille (400 e 700 visite c.a) mentre gli ltri giorni stavo sempre sopra le 1000/2000 visite fino ad un picco di 8000 in un giorno(non uniche però). vorrei capire se con l’aggiunta di Ad sense e di qualche altro client di pubblicità ci siano dei margini di guadagno interessanti e in generale che tipo di numeri deve avere per questo.

    • 25 gennaio 2017 at 19:40

      Dipende dal tipo di utenza che va sul tuo sito, mediamente 3000 visite al giorno pur essendo un buon dato ai finiti del posizionamento e della reputazione di un sito, sono comunque valori molto bassi per un guadagno decente sia con AdSense che con altri sistemi. Per avere buoni numeri deve essere almeno 8000/10.000 al giorno.

  8. DonnaBlogger
    22 dicembre 2016 at 20:12 — Rispondi

    Ciao

    Abbiamo da recente aperto un blog su wordpress, il blog é un estensione al nostro profilo Facebook (abbiamo +50k likes). I primi post hanno raggiunto un 300 visualizzazione nel primo giorno. Ora dopo un paio di settimane abbiamo raggiunto quasi 20k visualizzazione in totale (arriveremo circa 30k a fine mese). Leggendo da sopra capisco che non é per niente male, peró vorrei capire se è in linea con il nostro reach, cioè vorrei impostare un obiettivo da raggiungere nei prossimi mesi.
    Ci puoi dare una mano?

    • 26 dicembre 2016 at 12:21

      Ciao, dipende dal tipo di blog, argomento e frequenza di aggiornamento. Dovrei almeno avere i link del sito facebook e del sito web. Comunque dai dati che indichi, se ho ben capito 20.000 al giorno non è male anzi.

  9. 27 novembre 2016 at 21:44 — Rispondi

    Ho un blog di cucina aperto con blogger. L’ho aperto circa tre mesi fa. In alcuni giorni faccio quindici visualizzazioni, ma in altri arrivo a centocinquanta, soprattutto quando pubblico nuove ricette. In tre mesi ho avuto seimila visualizzazioni. Secondo te posso riuscire afar crescere il mio blog?

    Grazie mille!

    • 8 dicembre 2016 at 12:27

      Devi essere costante. Il fatto che ci siano punte così alte oltre la media, vuol dire che alcuni post sono di sicuro interesse e si diffondono. Devi essere costante, la crescita c’e’. E’ necessaria solo costanza. Fammi sapere che mi interessa l’andamento.

  10. 24 ottobre 2016 at 18:46 — Rispondi

    Ciao! Ho da quasi un anno un blog di nicchia ( riguarda recensioni di prodotti cosmetici ecobio, vegan ok, cruelty free) e vedo ogni mese, ogni giorno, crescere il numero di lettori e di pagine lette. Ho delle collaborazioni attive con delle aziende. Volevo capire se 5000 visite al mese sono qualcosa, un punto di partenza per trasformare questa mia passione in un lavoro o, almeno per adesso, in un aiutino a fine mese. Adoro scrivere i miei articoli e continuerei comunque anche se fosse nulla, però vorrei riuscire a basarci il mio futuro.

    • 27 ottobre 2016 at 18:00

      È un buon risultato, sia perché è solo un anno, sia perché di nicchia. Fallo crescere ancora, puoi attivare Google adsense non è molto come importi ma è un inizio.

  11. gianni
    17 ottobre 2016 at 10:28 — Rispondi

    Buongiorno, ho un sito di medicina legale da 3 anni e non riesco ad avere più di 40-45 visite al giorno. Come lo vede come risultato? considerando che è un sito di nicchia.

    • 22 ottobre 2016 at 16:32

      Ciao, anche se di nicchia, ma dopo 3 anni avere solo 45 visite al giorno sono basse. Non hai indicato il sito per cui vado un po’ a naso. Dovresti pubblicare con maggiore frequenza e costanza. Poi dipende da dove arrivano quei 45 visitatori e da tanti altri fattori. Se indichi il sito pupi avere più informazioni.

  12. 1 ottobre 2016 at 10:50 — Rispondi

    Ciao Felice,

    io ho avviato da un anno un blog di psicologia sportiva, che ritengo essere un argomento di nicchia. Nel primo anno sono passato da circa 2000 visualizzazioni mese nei primi mesi, a circa 6000 visualizzazioni mese medie attuali.

    Ritieni che sia un numero ancora troppo esiguo per pensare ad una monetizzazione legata alla pubblicità o secondo te il blog è già maturo? Cosa mi consiglieresti?

    Ciao e grazie,
    Cesare

    • 16 ottobre 2016 at 12:44

      Un numero decisamente alto per un campo così particolare. Si proverei con piccoli importi e spazi banner personali, soprattutto se la media dei 6000 per mesi è costante, si riferisce a visitatori unici ed è in incremento anche se lieve. L’importante è che i 6000 visitatori siano frutto di un buon posizionamento e non di campagne a pagamento.

  13. 24 maggio 2016 at 0:59 — Rispondi

    Gli stessi parametri valgono per i siti per adulti? Ho un sito (non porno) che viaggia intorno ai 5.000 utenti unici al giorno (con picchi di 7.500) e 500.000~650.000 pagine visitate al mese. Posso farci un po’ di soldi?!?

    • 14 giugno 2016 at 10:18

      I siti verticali ovviamente hanno una sensibilità maggiore sul numero di visitatori. Ipotizzo sia un sito di “incontri”, il numero di visitatori potrebbe essere molto basso considerando l’argomento.

  14. 24 febbraio 2016 at 10:50 — Rispondi

    Il mio blog è neonato, non solo per gli argomenti che tratta (gravidanza e infanzia), ma proprio di fatto. Ha 3 giorni di vita, 139 visitatori unici e circa 500 pagine visitate. Lo so, sono numeri super esigui… ma chi ben comincia è a metà dell’opera, no?!
    Volevo chiedere: mediamente quanti articoli è consigliato “pubblicare” ogni giorno? In quanto tempo (ammesso di essere bravi) ci si può attendere un’impennata delle visite?

    • 2 marzo 2016 at 23:37

      Devono essere articoli originali per prima cosa. Scritti di pugno e su argomenti di nicchia per il 50% e su argomenti più comuni dove però ci sarà maggiore competizione. La frequenza va da un minimo di una a settimana, che da buoni risultati se però si fa con costanza e con almeno 300/400 caratteri, fino ad arrivare ad uno al giorno, molto impegnativo però. Una via di mezzo se puoi è la soluzione migliore. Facci sapere come procede.

  15. 21 gennaio 2016 at 1:37 — Rispondi

    Salve io arrivo anche a 50mila visualizzazioni di pagine e una media tra i 20/30mila visitatori unici mese. Però l’attività di monetizzazione non è mai semplice…

    • 31 gennaio 2016 at 15:25

      Sono in media 600 visitatori al giorno, un numero buono da pochi ma non eccelso. Arriva ad almeno 1000 unici al giorno. Anche se ormai fino a 2000 giorno difficile avere buoni contratti.

  16. Luca
    18 gennaio 2016 at 9:12 — Rispondi

    Ciao, io ho un blog enogastronomico e ho circa 100.000 visite al mese (20% returning). Dici che posso monetizzare qualcosa?

    • 31 gennaio 2016 at 15:23

      Visite uniche o visite totali? Comunque è un ottimo numero, non demordere con i post. Si fossi in te mi proporrei. Importante anche capire da dove vengono i tuoi visitatori e per quanto tempo restano.

  17. 11 gennaio 2016 at 9:55 — Rispondi

    Ciao e grazie per il tuo articolo, l’ho trovato cercando un metro per rendermi cin che modo si posiziona il mio sito (blog, in realtà) all’interno della moltitudine di altri siti.
    Io a dicembre ho superato il milione di visualizzazioni, ma diciamo che in media sto tra le 150k e le 200k, cifra che a quanto pare è buona.
    C’è però ancora una cosa che non riesco a capire… a volte faccio dei post sponsorizzati per delle aziende, le quali poi mi chiedono il report delle visualizzazioni.
    Io ovviamente mando il numero di visite ricevute sul post che parla di loro, ma non so mai capire se questi valori sono buoni oppure no… insomma, se ho soddisfatto le aspettative del cliente, se le ho deluse o addirittura superate.
    Sai se esiste una specie di tabella o valori di media su cui posso basarmi?
    Grazie mille intanto per aver letto!

    Silvia

    • 14 gennaio 2016 at 19:10

      Il cliente non ti dirà mai se è soddisfatto. Ma se ti paga e ti rinnova i servizi anche lamentandosi, vuol dire che sta funzionando la tua campagna. Il cliente dovrebbe dirti quanti stanno chiamando o mandando mail perchè arrivati dal web. un dato che spesso, troppo spesso si nasconde.

  18. 8 gennaio 2016 at 2:10 — Rispondi

    Quello che non ho ancora capito e se una volta inserito un banner di un azienda sil mio sito, si va in base ai clik sul banner o alle semplici visualizzazioni della pagina dove si trova il banner?

    • 9 gennaio 2016 at 4:43

      Dipende dalla finalità. A te cosa interessa la presenza del banner?

  19. Lucia
    23 ottobre 2015 at 21:07 — Rispondi

    Io in un mese ho totalizzato 7000 visitatori unici, credevo fossero pochini invece il tuo articolo mi ha dato una ventata di ottimismo

    • 25 dicembre 2015 at 13:46

      Non è male, dipende se sono costanti e se i hai costanza con la pubblicazione dei contenuti. Che sito è? Url?

  20. 17 maggio 2015 at 20:04 — Rispondi

    Spero proprio di raggiungere questi numeri!

    • 6 giugno 2015 at 19:15

      Con costanza e dedizione si possono raggiungere anche se occorrono mesi e mesi, anche 12 mesi per avere valori a due cifre. La costanza è la cosa più complessa.

Scrivi qui un tuo commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *