La posta elettronicaProblemi informatici: soluzioni

Outlook Express: risposta automatica

Print Friendly, PDF & Email

Una funzione presente in Outlook, forse utilizzata anche troppo, è la risposta automatica ad ogni email ricevuta. Vediamo come utilizzarla al meglio senza essere penalizzati.

L’uso della risposta automatica nelle email può essere utile per vari scopi:

  • Inviare una email per ringraziare (in modo automatico);
  • Inviare una conferma di avvenuta ricezione (diversa dalla conferma di lettura);
  • Avvertire di aver cambiato indirizzo email o di essere assenti per un lungo periodo.

Per configurare una risposta automatica in Outlook, ecco cosa fare:

  1. Creare un file .txt (di testo) sul proprio PC e scriviamo ciò che vogliamo inviare via email.
  2. Per esempio: Grazie per avermi contattato, il mio indirizzo email è cambiato, utilizza: ……..
  3. Una volta scritto il messaggio è necessario impostare la regola d’invio email, quindi andare in Strumenti, e poi Regole e poi selezionare Posta elettronica.
  4. Nel primo riquadro spuntare la voce Per tutti i messaggi o indicare la condizione per cui si vuole inviata la risposta automatica.
  5. Nel secondo riquadro attivare l’opzione: Rispondi con il messaggio.
  6. Nell’ultimo riquadro è necessario fare clic sulla parola Messaggio e indicare il percorso in cui abbiamo salvato il file di testo.
  7. Cliccare sempre su OK, per chiudere le finestre. Da questo momento la risposta automatica è impostata.

Attenzione: Non fate un uso indiscriminato della risposta automatica, perché  anche le email spam che ricevete avranno sempre una risposta. Per cui anche l’avviso di cambio mail viene comunicato a tutti, spammer compresi. Va detto che alcune mailing list a cui siete iscritti, ricevendo sempre una email in risposta potrebbero riconoscerla come spam, bloccandovi sui loro server mail.
Fatene un uso limitato nel tempo e solo se strettamente necessario.

Classe '75, si dedica alla sua passione di sempre, l’informatica. Inizia la sua attività nel 1998 gestendo un internet provider configurando router CISCO e Modem 33,6 Kbit/s. Dal 2001 si dedica alla realizzazione di servizi web,SOAP,WSDL, DTT (Digitale Terrestre), protocollo MHP per servizi interattivi del digitale terrestre. Dal 2006 cura e gestisce CMS ottimizzati per le attività SEO, si occupa di comunicazione web per aziende e campagne politiche. Dal 2008 al 2012 è Consigliere Nazionale di Assoprovider (www.assoprovider.net), carica ricoperta per 2 mandati consecutivi fino al Maggio 2012. Da Luglio 2011 affianca le attività di comunicazione, informatizzazione, razionalizzazione delle risorse economiche e contrasto all'evasione per il Comune di Napoli curando la delega all'informatizzazione.

Post precedente

Continuano le truffe via e-mail per gli aiuti nel Sud-Est Asiatico.

Post successivo

Problema cisvc.exe

Commenti al post

Scrivi qui un tuo commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *