Bug Windows, Mac, Linux

Un aggiornamento su questo post del 2010, per verificare se i bug Windows, Mac e Linux fanno ancora notizia.
Spesso si fa riferimento al temine bug per qualunque cosa accade di strano in ambito informatico.
Ho voluto raccogliere alcuni bug storici e presenti sui tre sistemi più diffusi, Windows, Mac e Linux.

Lo scopo è quello di valutare se Windows è il sistema operativo meno sicuro rispetto ai suoi concorrenti, oppure se i bug o problemi di sicurezza presenti in Windows sono solo più pubblicizzati perché fanno più notizia, relativamente al bacino d’utenza.
Nel 2010, notammo che Windows di fatto aveva un numero di bug paragonabile a quelli Mac e Linux, ma la sua notevole distribuzione faceva più notizia.

Ho analizzato e raccolto sulla rete tutte le patch per i tre sistemi operativi, di certo non è una analisi approfondita dal punto di vista tecnico, ne personale, ma comunque rende bene l’idea di quanto accade.

Come nel 2010, confermo che la quantità di aggiornamenti, che si sono molto evoluti in questi 4 anni, è notevolmente aumentata, segno che i sistemi operativi stanno diventando sempre più complessi e sempre più integrati con dispositivi esterni come smartphone, autoradio e elettrodomestici, la cui presenza di bug rende più pericolosa di un tempo l’interazione con i software.

Windows al pari dei sistemi linux, ed in particolari le distribuzioni CentOS, RedHat, Debian, Ubuntu, Fedora, richiede costantemente aggiornamenti anche minimi. Per i sistemi MAC ho notato una minore propensione dalla frequenza con cui si rendono disponibili tali aggiornamenti, si preferisce farne meno ma più corposi. La sensazione è quella quindi di avere un sistema più stabile e sicuro con si sistemi Apple.

Di certo purtroppo come nel 2010, ancora oggi pochissimi utenti tendono ad eseguire l’installazione degli aggiornamenti, la vedono come una operazione inutile, che comporta solo il una perdita di tempo. Ma la sua importanza la si comprende solo dopo l’irrimediabile violazione.

Felice Balsamo

Classe '75, si dedica alla sua passione di sempre, l’informatica. Inizia la sua attività nel 1998 gestendo un internet provider configurando router CISCO e Modem 33,6 Kbit/s. Dal 2001 si dedica alla realizzazione di servizi web,SOAP,WSDL, DTT (Digitale Terrestre), protocollo MHP per servizi interattivi del digitale terrestre. Dal 2006 cura e gestisce CMS ottimizzati per le attività SEO, si occupa di comunicazione web per aziende e campagne politiche. Dal 2008 al 2012 è Consigliere Nazionale di Assoprovider (www.assoprovider.net), carica ricoperta per 2 mandati consecutivi fino al Maggio 2012. Da Luglio 2011 affianca le attività di comunicazione, informatizzazione, razionalizzazione delle risorse economiche e contrasto all'evasione per il Comune di Napoli curando la delega all'informatizzazione. Seguimi sul mio profilo Facebook: https://www.facebook.com/balsamofelice

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.